“Sociale 2.0: disagio mentale” Riconvertire le risorse verso il territorio

Vi proponiamo gli audio degli interventi fatti durante il convegno “Sociale 2.0: DISAGIO MENTALE “.

In questo convegno servizio pubblico e privato sociale si sono incontrati per costruire uno spazio di riflessione a partire da un terreno comune: quotidianamente si lavora insieme, con le risorse disponibili, per rispondere alla domanda di salute mentale dell’utenza. Le realtà associative, in particolare quelle che convergono nel neonato Consorzio Zona 180, da tempo con le loro peculiari progettualità, rispondono ai bisogni dell’utenza attraverso attività di riabilitazione centrate sulla persona. Nel fare questo operano sul territorio in stretta collaborazione con il Servizio Pubblico.

Servizio Pubblico e Privato Sociale non possono lavorare senza interagire reciprocamente. Di fatto, si è necessariamente e costantemente in relazione. Ed è proprio da questa relazione che nasce la volontà di creare un tavolo di discussione, un opportunità di confronto, dove sia possibile non solo fare emergere criticità, ma promuovere nuove idee e progettualità.

Entrando nello specifico, il tema centrale del convegno è stato la possibile riconversione delle risorse in psichiatria dalla gestione prettamente sanitaria dell’emergenza e della lungo degenza a una gestione ed un intervento maggiormente basati sulla prevenzione e la riqualificazione del territorio per migliorare i contesti sociali in grado di accogliere le persone con disagio mentale e promuovere le loro capacità. Lavorare sull’autonomia, sulla responsabilizzazione delle persone con disagio mentale, sulla creazione di veri spazi di socializzazione, sul reinserimento lavorativo e nel tessuto sociale di una comunità sempre più alienata e alienante: questi sono gli aspetti di una Salute Mentale che allarga il proprio punto di vista e la propria capacità d’intervento non chiudendosi in spazi istituzionalizzati, ma aprendosi a pratiche trasformative che rendono il territorio più ricco e capace di accogliere la diversità. Si è parlato di tutto questo e non solo. Buon ascolto!

I saluti e la presentazione del convegno da parte del Presidente dell’VIII Municipio.

L’intervento della dott.ssa Gabriele sulle attuali difficoltà dei Servizi di Salute Mentale e sulle prospettive e idee per la proposta di un modello alternativo in linea con i principi della legge 180.

Interviene Andrea Beccari in rappresentanza della regione Lazio.

La dott.ssa Tonia Di Cesare affronta i temi dell’eccessivo ricorso ai posti letto ‘psichiatrici’, del rischio di nuove forme di istituzionalizzazione e dell’importanza di dare maggiore risorse al Dipartimento di Salute Mentale per progetti individualizzati e maggiormente connessi con il territorio.

L’intervento di Antonio Bertolini, delegato del sindaco per l’ASL Roma C.

Dino Gasparri, assessore alle Politiche Sociali dell’VIII Municipio, ci spiega le difficoltà e le opportunità di implementare una politica maggiormante centrata sul territorio e sui diritti e bisogni dei cittadini in difficoltà

La dott.ssa Ester Pace affronta e delinea il ruolo dell’Assistente Sociale nell’ambito della Salute Mentale

L’intervento della dott.ssa Cornacchia della Consulta Cittadina Salute Mentale

L’intervento della dott.ssa Francesca Danese, presidentessa del CEVS.

Il dott. Giordano Giorgi presenta il progetto Sostegno alla Persona con Disagio Mentale.

Il dott. Paolo Catraldi parla della questione dell’inserimento lavorativo, di diritti, e della metodologia IPS.

L’intervento del dott. Virgilio, presidente onorario dell’ARESAM

Viene presentato il progetto Psicologi In Ascolto, servizio di consulenza gratuita psicologica rivolto alla cittadinanza, realizzato in collaborazione con l’Asl Roma C sul territorio romano (quartiere San Paolo).

Il dott. Reali presenta “Radio Fuori Onda”, radioweb della Salute Mentale che realizza progetti riabilitativi e terapeutici in ambito psichiatrico.

L’intervento del dott. Fiori dell’associazione Immensamente.

 

Pubblicato in Eventi